header
Opzione per il voto in Italia per gli elettori residenti all´estero
 
Per le elezioni politiche del 04 marzo 2018 com´è noto, trovano applicazione le modalità di voto per corrispondenza degli elettori residenti all´estero di cui alla legge 27 dicembre 2001, n. 459. Tale normativa, applicabile solo alle elezioni politiche e ai referendum, nel prevedere la modalità di voto per corrispondenza da parte degli elettori italiani residenti fuori dal territorio nazionale, fa comunque salva la possibilità dei medesimi elettori di optare per il voto in Italia.

Gli elettori AIRE, in occasione di Elezioni politiche e Referendum nazionali, possono esprimere il voto in Italia, alle seguenti condizioni:

- o hanno la residenza negli Stati Senza Intesa (Stati che non ammettono il voto per corrispondenza e l'unica possibilità di esprimere il voto è di rientrare in Italia, nel Comune di iscrizione elettorale);

- o sono residenti in Stati con Intesa ed esercitano il diritto di opzione per il voto in Italia entro il decimo giorno successivo all'indizione (pubblicazione) del Referendum ossia entro il 08/10/2016 (art. 1-comma 3- L. 459/2001)

 
Per esercitare il diritto di voto in Italia gli elettori interessati devono far pervenire il modulo in allegato, debitamente compilato, all´ufficio consolare operante nella circoscrizione di residenza dell´elettore entro il 08 gennaio 2018 ( entro 10° giorno successivo all'indizione delle elezioni), tramite invio postale o consegna a mano. L´opzione può essere revocata con le medesime modalità ed entro lo stesso termine.
 
Si chiarisce che opzioni effettuate in occasioni di precedenti consultazioni politiche o referendarie non hanno più effetto.

ALLEGATI