header

CIE - Carta di Identita′ Elettronica

La Carta d'identità elettronica è un documento di riconoscimento che può essere rilasciato ai cittadini italiani e stranieri ed è contrassegnata da un numero unico nazionale stampato sul fronte in alto a destra. Può essere valida per l'espatrio, ma solo nei paesi comunitari e in quelli aderenti a specifiche convenzioni. Per conoscere i Paesi dove è possibile espatriare con la carta d'identità consultare il sito www.viaggiaresicuri.it

E’ realizzata in materiale plastico, ha le dimensioni di una carta di credito, è dotata di sofisticati elementi di sicurezza e di un microchip a radiofrequenza che memorizza i dati del titolare e il suo codice fiscale, riportato sul retro come codice a barre.

La carta d'identità elettronica può essere utilizzata anche per richiedere un'identità digitale sul sistema SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale), la soluzione per accedere a tutti i servizi online della pubblica amministrazione, quali ad esempio prenotazioni sanitarie, iscrizioni scolastiche, situazione contributiva o previdenziale, e dei privati con un'unica identità Digitale. Maggiori informazioni si possono trovare al seguente link: www.spid.gov.it

É prevista anche la facoltà del cittadino maggiorenne di indicare il consenso o il diniego alla donazione di organi e/o tessuti in caso di morte attraverso la compilazione del modulo allegato.

VALIDITA’

Differisce a seconda dell'età del titolare:

  • da 0 a 3 anni di età la validità sarà di 3 anni;
  • da 3 a 18 anni di età la validità sarà di 5 anni;
  • dai 18 anni di età la validità sarà di 10 anni.

 Si precisa che:

  • Le carte d'identità cartacee o quelle elettroniche già in possesso dei cittadini continueranno ad aver validità sino alla loro naturale scadenza;
  • il cambio di residenza o dell'indirizzo non comportano la sostituzione e/o l'aggiornamento della carta d'identità che continua ad avere validità fino alla naturale scadenza (circolare del Ministero dell'Interno n. 24 del 31/12/1992);
  • si può procedere alla richiesta di una nuova carta d'identità, a partire da 6 mesi prima della data di scadenza di quella in corso di validità;

si può procedere alla richiesta di una nuova carta d'identità, anche prima di 6 mesi dalla data di scadenza, in caso di furto, smarrimento o deterioramento presentando la fotocopia della denuncia presentata ai Carabinieri o al Commissariato di Polizia) un altro documento riconoscimento.

COME SI RICHIEDE

Il rilascio avviene esclusivamente su prenotazione OBBLIGATORIA  (clicca su prenotazione per accedere al portale apposito)

Ecco i passi:- registrati con i tuoi dati e poi inserisci il codice fiscale e una password. La password che scegli deve avere alcune caratteristiche:- deve essere lunga da 8 a 12 caratteri alfanumerici, senza spazi. - deve contenere obbligatoriamente almeno un carattere maiuscolo, uno minuscolo, un numero e un carattere speciale (@,$,!,.,%,*,-,?,&) - ricorda che per il sistema c’è differenza tra maiuscole e minuscole. Esempio di password valida: Orologio1! - Monopattino7@- dopo esserti registrato con codice fiscale e password, clicca sulla lente che compare vicino a "Cesate" e poi sul simbolino sotto alla voce "seleziona".

A questo punto si apre il calendario: scegli il giorno e l’ora che preferisci in base alle disponibilità. N.B. Se non riesci a vedere l’agenda per prendere appuntamento è probabile che siano collegate molte persone, ti consigliamo di riprovare in un orario diverso.

  • TELEFONICA all’Ufficio ANAGRAFE tel. 02/99471214 dal lunedì al venerdì dalle ore 12.00 – 13.00

N.B. Prima di effettuare la prenotazione, il cittadino deve verificare che le generalità riportate nel codice fiscale e quelle indicate nella carta d’identità in possesso siano le stesse. Nel caso si riscontrino delle difformità, prima di procedere alla prenotazione, si deve contattare l’Ufficio Anagrafe, altrimenti il documento non potrà essere rilasciato.

Importante

Non puoi venire all’appuntamento? Ricordati di disdirlo!

Ecco come: se l’hai preso online sull’agenda del Ministero cancellalo tu, loggandoti con codice fiscale e password.

COSA SERVE

L’interessato si deve presentare di persona all’Ufficio Anagrafe, nel giorno e orario dell’appuntamento, munito di:

  • carta di identità scaduta, in scadenza  (fino a 180gg prima) o deteriorata, che sarà ritirata.
  • 1 fototessera in formato cartaceo, recente, a colori con sfondo bianco (stesso tipo di quelle utilizzate per il passaporto). La fototessera deve avere i requisiti precisati dal Ministero. Non si potranno accettare foto su dispositivi USB o via mail.
  • il modulo di istanza rilascio CIE da compilare e firmare allo sportello.
  • la ricevuta della prenotazione (anche in formato digitale).

Per il rilascio del documento saranno rilevate due impronte digitali.

Se il richiedente il documento d’identità non è in possesso della carta d’identità scaduta o in scadenza e non ha altro documento di riconoscimento è necessario prendere precedenti accordi con  l’Ufficio Anagrafe.

Per i minori

I minorenni possono avere la carta di identità valida per l’espatrio solo con il consenso di entrambi i genitori o di chi esercita la responsabilità genitoriale.

La carta d’identità rilasciata ai minorenni stranieri non è valida per l’espatrio.

I genitori e il minore italiano devono venire agli sportelli dell’ufficio anagrafe il giorno dell’appuntamento con:

  • 1 fotografia formato tessera del minore
  • l’ istanza al rilascio CIE per minorenni al rilascio della carta valida per l’espatrio del minore firmato da entrambi i genitori. Se uno dei due genitori per gravi motivi non può presentarsi in anagrafe, compila e firma il modulo che verrà consegnato allo sportello dall’altro genitore.
  • la fotocopia del documento di identità di entrambi i genitori

Attenzione! Un genitore deve obbligatoriamente accompagnare il minore in anagrafe. Non può delegare nonni, fratelli o altri parenti.

Per andare all’estero è necessario che nel documento siano scritti i nomi dei genitori o di chi ne fa le veci. Se non ci sono bisogna recarsi in anagrafe per rifare la carta d’identità oppure verificare se il paese in cui ci si reca accetta il certificato di stato di famiglia o l’estratto di nascita del minore. Il minore di quattordici anni, deve viaggiare con uno dei genitori o di chi ne fa le veci.

SMARRIMENTO, FURTO O DETERIORAMENTO

In questo caso, per rifare la carta d'identità (C.I.E.) occorre consegnare anche:

  • la fotocopia della denuncia presentata ai Carabinieri o al Commissariato di Polizia, o l'originale deteriorato del documento;
  • un altro documento di riconoscimento; in assenza, due testimoni maggiorenni, muniti di documento d'identità che dichiarino di conoscere l'interessato e che non siano parenti o affini dello stesso.

In caso di smarrimento della CIE, il cittadino è tenuto a sporgere regolare denuncia presso l'autorità di Pubblica Sicurezza; successivamente, contattando il servizio di supporto del Ministero dell’Interno (al numero 800263388 o per e-mail all’indirizzo cie.cittadini@interno.it ) , potrà richiedere l’interdizione del suo documento. La richiesta di rinnovo dovrà essere presentata sempre presso il proprio Comune di residenza.

Il servizio è attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 8:00 alle ore 18:00 e il sabato dalle ore 8:00 alle 14:00.

TEMPI:

La carta viene stampata dal Poligrafico dello Stato e spedita via posta direttamente all'indirizzo indicato dal cittadino entro 6 giorni lavorativi dalla richiesta.

Trattandosi di una raccomandata con consegna "mani proprie", all'atto della richiesta è possibile specificare un delegato al ritiro, fornendone il nome e il cognome. Solo se specificato, quest'ultimo potrà ritirare la CIE al posto del titolare. Per chi abita in un condominio, se presente, si può indicare il nome e il cognome del custode come delegato al ritiro, mentre per i minori di anni 14 è obbligatorio indicare un delegato al ritiro.

COSTO

La carta d’identità elettronica costa € 22,20. In caso di rilascio della CIE a seguito di smarrimento prima dei 180 giorni dalla scadenza, il costo è pari a € 27,35.

E' possibile pagare in contanti o  BANCOMAT 

CASI PARTICOLARI

Fino a nuove disposizioni sarà possibile il rilascio della carta di identità cartacea solamente in casi residuali e più precisamente:

  • per cittadini iscritti A.I.R.E (Anagrafe Italiani Residenti all'Estero);
  • per impossibilità di rilascio della carta di identità elettronica a causa di mancato allineamento con altre banche dati nazionali;
  • prenotazioni per viaggio all’estero.

Le regole, nel caso di rilascio della carta di identità cartacea, sono le medesime del rilascio della carta di identità elettronica, ma saranno necessarie tre foto tessera a colori su sfondo bianco, uguali, recenti e con il capo scoperto

Normative:

- Delibera di G.C. n. 117  del 16/11/2017
- Art. 10, comma 3 del D.L. 78/2015 recante “Disposizioni urgenti in materia di enti territoriali”, convertito dalla legge 6 agosto 2015, n. 125;
- Decreto del Ministero dell'Interno del 23/12/2015 caratteristiche tecniche e modalità di produzione, emissione e rilascio della CIE;
- D.L. 25/6/2008 n. 112,Decreto n. 773/193 per consenso o diniego alla donazione organi.
- Art. 10, comma 3 del D.L. 78/2015 recante “Disposizioni urgenti in materia di enti territoriali”, convertito dalla legge 6 agosto 2015, n. 125;
- Decreto del Ministero dell'Interno del 23/12/2015 caratteristiche tecniche e modalità di produzione, emissione e rilascio della CIE;
- D.L. 25/6/2008 n. 112,
- Decreto n. 773/193 per consenso o diniego alla donazione organi.

 

Istanza richiesta CIE per maggiorenni

Istanza richiesta CIE per minorenni

ALLEGATI