Voto degli elettori temporaneamente all’estero per motivi di lavoro, studio o cure mediche e dei familiari conviventi.

E’ stato riconosciuto stabilmente per le elezioni politiche e i referendum nazionali il diritto di voto per corrispondenza nella circoscrizione Estero – previa espressa opzione valida per un’unica consultazione – agli elettori italiani che per motivi di lavoro, studio o cure mediche si trovano temporaneamente all’estero per un periodo di almeno tre mesi nel quale ricade la data di svolgimento della medesima consultazione elettorale, nonchè ai familiari con loro conviventi (per i familiari la presenza all’estero pò essere anche inferiore ai 3 mesi).

Gli elettori temporaneamente residenti all’Estero possono esercitare l’opzione di voto per corrispondenza da inoltrare al comune di iscrizione nelle liste elettorali entro il 11 maggio 2022 . Tale opzione deve pervenire al comune per posta, fax (al numero 02 99069910), posta elettronica (elettorale@comune.cesate.mi.it), posta elettronica certificata (protocollo.comune.cesate.mi.legalmail.it) o recapitata a mano anche da persona diversa dall’interessato all’Ufficio protocollo.

La dichiarazione di opzione redatta su carta libera e corredata da copia del documento di identità valido dell’elettore deve indicare l’indirizzo postale estero presso il quale deve essere inviato il plico elettorale e una dichiarazione come da modello allegato,

E’ richiesta la presenza dell’elettore all’estero per un periodo minimo di almeno tre mesi nel quale ricade la data di svolgimento del referendum.

Per maggiori informazioni vedi il sito del Ministero dell’interno