ISTAT: Indagine Multiscopo sulle Famiglie: Aspetti della Vita Quotidiana 2024

L’indagine campionaria “Aspetti della vita quotidiana” fa parte di un sistema integrato di indagini sociali – le indagini multiscopo sulle famiglie – e rileva informazioni fondamentali relative alla vita quotidiana degli individui e delle famiglie. A partire dal 1993, l’indagine viene svolta ogni anno. Le informazioni raccolte consentono di conoscere le abitudini dei cittadini e i problemi che essi affrontano ogni giorno e se sono soddisfatti del funzionamento di quei servizi di pubblica utilità che dovrebbero contribuire al miglioramento della qualità della vita. Scuola, lavoro, vita familiare e di relazione, abitazione e zona in cui si vive, tempo libero, partecipazione politica e sociale, salute, stili di vita sono i temi indagati.

A partire dal mese di gennaio 2024, come ogni anno, l’Istat condurrà l’Indagine Multiscopo sulle Famiglie: “Aspetti della Vita Quotidiana” (AVQ), che studia le abitudini dei cittadini nell’impiego del tempo libero, le condizioni di salute, la partecipazione sociale e politica, l’uso delle tecnologie informatiche e altro, nonché il grado di soddisfazione per il funzionamento dei servizi erogati dalla Pubblica Amministrazione.

L’indagine ospita, inoltre, il modulo sull’uso delle tecnologie della comunicazione e dell’informazione da parte delle famiglie e degli individui, armonizzato a livello europeo e disciplinato dal Regolamento  2019/1700. Il modulo è utile per misurare l’attuazione di una delle sei priorità della Commissione europea Von Der Leyen per il periodo 2019-2024: un’Europa adatta all’era digitale.

Quest’anno l’Istat ha organizzato, in parallelo all’indagine corrente, anche un’indagine pilota con lo scopo di testare una nuova versione dei questionari di rilevazione.

Le indagini sono inserite nel Programma Statistico Nazionale 2020-2022, aggiornamento 2022 (codice IST-00204) approvato con D.P.R. 11 luglio 2023. Il Programma Statistico Nazionale in vigore è consultabile sul sito dell’Istat all’indirizzo: https://www.sistan.it/index.php?id=668

Il Comune di Cesate è chiamato a svolgere entrambe le indagini, AVQ corrente e AVQ pilota, che si svolgeranno in contemporanea su campioni diversi di famiglie.

Le famiglie coinvolte sono state estratte casualmente dal Registro Base degli Individui (RBI).

Prima dell’inizio delle indagini, l’Istat invierà alle famiglie campione per posta ordinaria una lettera informativa a firma del Presidente. La lettera informa su contenuti della rilevazione, tempi e modalità di raccolta dati e contiene il rimando alla normativa che regola l’effettuazione delle indagini stesse. Inoltre, riporta le credenziali personalizzate della famiglia per accedere alla compilazione del questionario web (fase CAWI).

Nella fase CAWI, per compilare in autonomia il questionario, le famiglie campione, utilizzando le credenziali ricevute, devono collegarsi ai seguenti siti:

–        Indagine corrente: https://gino.istat.it/avqfamiglie

–        Indagine pilota: https://gino.istat.it/vita

Nella fase CAPI/PAPI, i rilevatori utilizzano il tablet per effettuare le interviste faccia a faccia a domicilio.

Per informazioni o chiarimenti è possibile rivolgersi all’ufficio comunale del censimento (UCC) presso il Servizio Demografici – Istituzionali e al Cittadino – Via Don Oreste Moretti n. 10 – Email: demografici@comune.cesate.mi.it – Tel. 0299471200/214/216

Qual è il periodo di rilevazione

La raccolta dei dati  avrà inizio con la fase cawi dal 15 gennaio al 25 febbraio 2024 , in questo periodo le famiglie possono collegarsi e compilare in autonomia il questionario web.

Dal 26 febbraio all’8 di aprile 2024 tutte le famiglie che non avranno compilato il questionario on line saranno contattate da un rilevatore comunale per l’intervista faccia a faccia.

Informazioni sul sito ISTAT