Attestato di soggiorno permanente per cittadini UE

Scopo

Il cittadino dell´Unione Europea e i cittadini di Islanda, Norvegia, Liechtenstein, Svizzera e San Marino che fanno parte dello Spazio Economico Europeo, a partire dall´11/04/2007, ed i loro familiari anche extracomunitari che soggiornano legalmente in via continuativa per 5 anni nel territorio nazionale, possono richiedere al Comune di residenza l´attestato che certifica la loro condizione di titolari del diritto di soggiorno permanente.

I cittadini che richiedono il certificato di soggiorno permanente sono tenuti a dimostrare, con idonea documentazione, la regolarità del soggiorno ininterrotto per 5 anni.

Descrizione

Al fine di evitare al cittadino l’eventuale annullamento della richiesta per la mancanza dei requisiti necessari, la documentazione viene preventivamente analizzata dall’Ufficio Anagrafe. Successivamente viene compilata la domanda.

La richiesta deve essere presentata dal diretto interessato o, in caso di minore, da uno dei due genitori o da chi ne abbia la tutela, corredata di tutti i documenti necessari, oppure da altra persona formalmente delegata.

Si fa presente che in caso di presentazione della domanda tramite persona delegata, il richiedente deve presentarsi personalmente al ritiro.

Il procedimento si conclude con il rilascio dell’attestazione entro 30 giorni dalla data di ricevimento della domanda.

Documentazione

Carta di identità del paese d’origine valida per l’espatrio o passaporto

n. 2 marche da bollo da € 16,00

Eventuale Attestato di Regolarità di soggiorno

Documentazione che attesta la presenza in Italia da almeno 5 anni.

Requisiti

Può essere richiesta dal cittadino comunitario residente a seguito del soggiorno regolare e continuativo in Italia per cinque anni consecutivi.

Per soggiorno regolare si intende l’essere in possesso della sussistenza economica per tutti i 5 anni in esame.Ai fini del calcolo dei cinque anni, va considerato anche il periodo di soggiorno regolare precedente l’entrata in vigore del Decreto Legislativo 6 febbraio 2007, n. 30. La continuità di soggiorno non viene interrotta da:

– assenze che non superino complessivamente sei mesi l’anno;

– assenze di durata superiore a sei mesi per l’assolvimento degli obblighi militari;

– assenze fino a dodici mesi consecutivi per motivi rilevanti, quali la gravidanza e la maternità, malattie gravi, studi o formazione professionale o distacco per motivi di lavoro in un altro Stato membro o in un Paese terzo.Il diritto di soggiorno permanente si perde, invece, in ogni caso a seguito di assenze dal territorio nazionale di durata superiore a due anni consecutivi.

I FAMILIARI UE DI CITTADINI UE GIA’ TITOLARI DI ATTESTATO PERMANENTE, hanno diritto al rilascio dell’attestato nei seguenti casi:

  • I FIGLI (UE) A CARICO (di età inferiore ai 21 anni) acquisiscono direttamente il diritto dal genitore titolare dell’attestato permanente e non hanno quindi bisogno di dimostrare i 5 anni di presenza
  • IL CONIUGE UE di cittadino lavoratore già in possesso di attestato permanente acquisisce automaticamente il diritto (non ha quindi bisogno di dimostrare i 5 anni di presenza ).
  • IL CONIUGE UE DI CITTADINO ITALIANO lavoratore ha automaticamente diritto all’attestato permanente.

Termine del procedimento o della procedura a rilevanza esterna

Il rilascio dell’attestazione avviene decorsi 30 giorni dalla data di ricevimento della domanda.

Normativa di riferimento

Decreto Legislativo 6 febbraio 2007, n. 30.

Circolare del Ministero dell’Interno 06/04/2007 n. 19;

Sentenza della Corte di Giustizia Europea del 21/12/2011.

I cittadini in possesso di un attestato di soggiorno permanente rilasciato da altro Comune, non devono richiedere un nuovo rilascio.

Normativa
Direttiva 2004/38/CE; D.lgs. 30/2007; Circolare del Ministero dell’Interno 06/04/2007 n. 19;

Costo
Una marca da bollo da € 16.00 per la richiesta e una marca da bollo da € 16.00 per ogni attestazione rilasciata.

Tempi di rilascio
Solo certificato di soggiorno permanente – 30 giorni

  • Documenti allegati
Nome File
RICHIESTA-ATTESTAZIONE-SOGGIORNO-PERMANENTE.pdf