Carta d’identita’ elettronica

La Carta di identità elettronica è il documento personale che attesta l’identità del cittadino, realizzata in materiale plastico, dalle dimensioni di una carta di credito e dotata di sofisticati elementi di sicurezza e di un microchip a radiofrequenza (RF) che memorizza i dati del titolare.

La foto in bianco e nero è stampata al laser, per garantire un’ elevata resistenza alla contraffazione. Sul retro della Carta il Codice Fiscale è riportato anche come codice a barre.

Oltre all’impiego ai fini dell’identificazione, la nuova Carta di identità elettronica può essere utilizzata per richiedere una identità digitale sul sistema SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale). Tale identità, utilizzata assieme alla CIE, garantisce l’accesso ai servizi erogati dalle PP.AA.
Si precisa che le carte d’identità cartacee o elettroniche già in possesso dei cittadini continueranno ad aver validità sino alla loro naturale scadenza (impressa sulle stesse).

La carta di identità cartacea non sarà più emessa se non nei casi eccezionali previsti.

VALIDITA’

Il documento ha la validità di

10 anni per i maggiorenni
5   anni per i minori di età compresa tra i 3 e i 18 anni
3   anni per i minori di età inferiore a 3 anni

Si precisa che:
– le carte di identità cartacee continueranno ad essere valide sino alla loro scadenza naturale;
– il cambio di residenza o dell’indirizzo non comportano la sostituzione e/o l’aggiornamento della carta di identità che continua ad avere validità fino alla naturale scadenza (Circ. Min. Interno n. 24 del 31/12/1992);
– si può procedere alla richiesta di una nuova carta di identità a partire da 6 mesi prima della scadenza di quella in corso di validità;
– si può procedere alla richiesta di una nuova carta di identità in caso di furto o smarrimento presentando la denuncia alla competente autorità di P.S.

COSTO

Il costo della Carta è di € 22,20 -(16,79 per stampa/spedizione e 5,42 per diritti comunali) e 27,35 in caso di smarrimento (16,79 per stampa/spedizione e 10,56 per diritti comunali) con possibilità di pagamento POS o contanti, presso lo sportello Anagrafe del Comune, al momento della richiesta del documento.

TEMPI DI CONSEGNA
La Carta di Identità Elettronica verrà emessa dall’Istituto Poligrafico Zecca dello Stato e recapitata a mezzo posta raccomandata all’indirizzo indicato dal richiedente entro 6 giorni lavorativi dal giorno della richiesta.

Monitoraggio della spedizione

Per i cittadini, il monitoraggio dello stato di spedizione delle CIE è possibile registrandosi al sito “Agenda CIE”, selezionando il pulsante “Cerca carta” ed inserendo il codice fiscale ed il numero della CIE.

Inoltre è possibile verificare lo stato delle singole spedizioni collegandosi al servizio di tracciabilità raggiungibile a questo indirizzo Nexive per gli indirizzi di spedizione appartenenti ai territori del Nord e Centro Italia.

COME SI RICHIEDE

Il cittadino deve prenotare l’appuntamento nelle fasce orarie stabilite collegandosi al sito messo a disposizione dal Ministero dell’Interno denominato “AGENDACIE”

Oppure, per chi non è dotato di strumenti informatici, chiamando il numero 02/99471214  dal lunedì al Venerdì dalle ore 12,00 alle ore 13,00

SI RICORDA CHE IL CITTADINO RESIDENTE IN ALTRO COMUNE ITALIANO PUO’ RICHIEDERE IL RILASCIO DELLA CIE SOLO PER SOPPERIRE A NECESSITA’ DERIVANTI DA GRAVI E COMPROVATI MOTIVI CHE NON CONSENTONO DI RECARSI PRESSO IL PROPRIO COMUNE DI RESIDENZA (Circolare Ministero dell’Interno del 05/11/1999) E SOLO DOPO AVER RICEVUTO, DA TALE COMUNE, IL RELATIVO NULLA OSTA.

OCCORRE:

  • Consegnare la carta di identità scaduta o in scadenza.
  •  Tessera sanitaria al fine di velocizzare le attività di rilascio
  • Una fototessera non più vecchia di 6 mesi, in formato cartaceo.

MINORENNI

I minorenni possono avere la carta di identitàvalida per l’espatrio solo con il consenso di entrambi i genitori o di chi esercita la potestà genitoriale.
Entrambi genitori e il minore devono venire allo sportello il giorno dell’appuntamento con:
• 1 fotografia formato tessera del minore
• la carta di identità precedente se in possesso – denuncia in caso di smarrimento o furto
• il modello di istanza al rilascio della carta valida per l’espatrio del minore firmato da entrambi i genitori che si trova più sotto tra gli allegati. Entrambi i genitori devono accompagnare il minore allo sportello. Se uno dei due genitori non può presentarsi, compila e firma il modulo che verrà consegnato allo sportello dall’altro genitore.

In caso di minore riconosciuto da un solo genitore o orfano di un solo genitore, la dichiarazione è resa solo dall’unico genitore esistente.

Nel caso di figlio minore di genitori separati o divorziati, la dichiarazione è resa da entrambi i genitori salva diversa disposizione del Giudice tutelare. (Legge n. 151/1975 riforma diritto di famiglia)

E’ obbligatoria, in ogni caso, la presenza del minore per l’identificazione.

Per andare all’estero è necessario che nel documento dei minori di anni 14 siano scritti i nomi dei genitori o di chi ne fa le veci.
Il minore di quattordici anni, deve viaggiare con uno dei genitori o di chi ne fa le veci.

SMARRIMENTO, FURTO O DETERIORAMENTO
Per rifare la carta d’identità in caso di smarrimento, furto o deterioramento del documento occorre consegnare anche:
*la fotocopia della denuncia presentata ai Carabinieri o al Commissariato di Polizia, o l’originale deteriorato.
*un altro documento di riconoscimento.
In caso di mancanza di un documento di riconoscimento, è necessario prendere precedenti accordi con l’Ufficio Anagrafe.

Validità per l’estero
La carta d’identità permette di andare all’estero nei paesi dell’Unione Europea e in quelli che hanno stipulato con l’Italia appositi accordi.
Si consiglia, comunque, prima di fare un viaggio all’estero, di informarsi in Questura se la validità del documento per l’espatrio nel paese in cui si deve andare non sia stata temporaneamente sospesa o se non si sia aggiunto un nuovo paese all’elenco.
Consultare anche www.viaggiaresicuri.it 

MINORI, INTERDETTI, INABILITATI, EMANCIPATI O SOTTOPOSTI AD AMMINISTRAZIONE DI SOSTEGNO:

La firma del documento è apposta dall’interessato, se ha compiuto 12 anni ed è grado di sottoscrivere, altrimenti viene apposta apposita dicitura indicante le motivazione alla mancata sottoscrizione ( non sa o non può firmare), mentre la dichiarazione di non trovarsi in alcuna delle condizioni ostative al rilascio della carta d’identità valida per l’espatrio prevista dall’articolo 3 della Legge 21/11/1967, n.1185 e ss.mm., è resa a seconda dei casi dai genitori, dal tutore, dal curatore o dall’amministratore, in questo ultimo caso solo se espressamente indicato nel provvedimento di nomina.

In caso di minore riconosciuto da un solo genitore o orfano di un solo genitore, la dichiarazione è resa solo dall’unico genitore esistente.

Nel caso di figlio minore di genitori separati o divorziati, la dichiarazione è resa da entrambi i genitori salva diversa disposizione del Giudice tutelare. (Legge n. 151/1975 riforma diritto di famiglia)

ISCRITTI A.I.R.E. (anagrafe italiani residenti dell’estero): dal 01/06/2007 gli iscritti Aire possono richiedere la Carta di Identità o la proroga anche all’Autorità Consolare Italiana competente per territorio, previa richiesta di nulla osta al Comune di iscrizione.

DICHIARAZIONE DI VOLONTA’ ALLA DONAZIONE DI ORGANI E TESSUTI
Il cittadino, al momento della richiesta della CIE, può dichiarare all’operatore la volontà alla donazione di organi e tessuti. Tale informazione verrà trasmessa dal sistema informatico ministeriale al Centro Nazionale Trapianti.

CASI PARTICOLARI
Fino a nuove disposizioni ministeriali sarà possibile richiedere l’emissione immediata della carta di identità in formato cartaceo, solo ed esclusivamente in caso di urgenza, da attestare mediante la presentazione di idonea documentazione e precisamente:
– cittadini iscritti all’A.I.R.E. del comune di Castenedolo;
– prenotazione per viaggio all’estero.

Per maggiori informazioni consultare http://www.cartaidentita.interno.gov.it/il-microprocessore/

Il PIN della CIE

Assieme alla CIE il cittadino riceve due codici di sicurezza, il PIN e il PUK. Il PIN viene fornito in due parti, la prima delle quali è contenuta sempre nell’ultimo foglio della ricevuta cartacea fornita dall’operatore comunale al termine della richiesta di rilascio presso lo sportello. La seconda parte è contenuta nella lettera di accompagnamento presente nella busta con cui il cittadino riceve la CIE.

Il PUK serve a sbloccare il codice PIN nel caso in cui ripetuti tentativi di PIN errato lo dovessero bloccare. Lo sblocco del PIN mediante il PUK è possibile da computer mediante il Software CIE e da smartphone mediante l’app CIE ID. Dieci tentativi errati d’immissione del PUK durante la procedura di sblocco PIN, comportano il blocco irreversibile della CIE.

Il PIN della CIE è utile per accedere ai servizi digitali in rete; per scoprire come funziona è disponibile un Tutorial.

Nel caso in cui si sia smarrita una o entrambe le metà dei codici PIN e PUK è possibile richiedere la ristampa.

Il servizio è erogato presso il Comune con  appuntamento telefonando al numero 02/99471214 dal lunedì al venerdì dalle ore 12.00 alle ore 13.00

Il PIN può essere rilasciato al possessore della CIE che deve portare con sé la CIE e la tessera sanitaria. In tal caso sar/à rilasciato il PIN per intero e il PUK.

Nel caso in cui il possessore della CIE non potesse recarsi in Comune è possibile delegare in forma scritta una terza persona. La delega dovrà contenere le generalità del possessore della CIE, quelle della persona delegata e un indirizzo email indispensabile per ricevere la seconda parte del PIN. In caso di delega, infatti, solo una parte del PIN sarà consegnata al delegato, mentre la seconda parte sarà trasmessa all’indirizzo mail indicato nella delega, insieme al codice PUK.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  • Documenti allegati
Nome File
cie_istanza_minori.pdf
foto-carta-ddentità.pdf