Utilizzo di ANPR “dal proprio domicilio”: visure e autocertificazioni

Servizio attivo sul sito di ANPR del Ministero dell’Interno.

Sul portale ufficiale del progetto Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente (ANPR) è stata introdotta una nuova sezione. A fianco di quelle dedicate a “Ministero dell’Interno – Prefetture UTG” e “Comuni” è stata aggiunta la sezione “Cittadini”.

La nuova sezione permetterà ai cittadini residenti nei Comuni già subentrati nella nuova Anagrafe Nazionale, di accedere ai servizi di visura e autocertificazione dei propri dati.

L’accesso avviene mediante autenticazione con uno dei seguenti strumenti di identità digitali:

Informazioni

L’Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente (ANPR), è la banca dati nazionale nella quale confluiranno tutte le anagrafi comunali permettendone la fruizione a tutte le Pubbliche Amministrazioni (uffici anagrafe dei Comuni italiani, INPS, INAIL, Motorizzazione Civile, Agenzia delle Entrate, … ).

Il nostro Comune ha effettuato il passaggio a settembre 2018, pertanto i cittadini residenti possono – tramite il portale ANPR – consultare i propri dati anagrafici e stampare le seguenti autocertificazioni:

  • Generalità: nome, cognome, codice fiscale, sesso, luogo e data nascita, estremi di registrazione dell’atto di nascita
  • Cittadinanza
  • Carta identità: numero, tipo (cartacea o digitale), valida per espatrio o no, data scadenza, Comune rilascio
  • Matrimonio / Unione civile: dati del coniuge, luogo e data del matrimonio, estremi di registrazione dell’atto di matrimonio, eventuali informazioni su separazione e divorzio
  • Famiglia anagrafica: elenco dei componenti che formano lo stato di famiglia con il rapporto di parentela rispetto all’intestatario della scheda anagrafica
  • Residenza /altri recapiti: indirizzo di residenza e decorrenza giuridica (per lo storico di residenza occorre rivolgersi all’Ufficio Anagrafe per avere i dati)
  • Esistenza in vita

La consultazione dei propri dati si definisce “visura anagrafica”. Si ricorda che la visura non sostituisce il certificato, in quanto manca la firma del pubblico ufficiale che ne attesti la veridicità. La visura è un passo avanti per la trasparenza dei rapporti tra cittadino e Amministrazione in quanto può essere utilizzata per il controllo dei propri dati e per la creazione del documento di autocertificazione.

Il tasto “stampa autocertificazione”, tramite il quale viene creato un PDF con i dati desiderati. Il servizio è accessibile anche da dispositivi mobili (smartphone, tablet).